Il Mistero di Ash, un moderno Penny Dreadful

Cosa hanno in comune Il Mistero di Ash e un penny dreadful?
Ve lo diciamo in questo breve articolo.

Ma prima vi spieghiamo, per chi non lo sapesse, cos’è un Penny Dreadful.
Una narrazione a puntate. A basso costo. Un fenomeno caratteristico della cultura vittoriana in un periodo storico in cui l’Inghilterra viveva un profondo cambiamento sociale.
Siamo agli inizi del diciannovesimo secolo. Londra era sovrappopolata e le condizioni igienico-sanitarie non erano delle migliori (basti pensare che l’acqua potabile proveniva dal Tamigi, dove confluivano gli scarichi cittadini e che rifiuti di ogni sorta fermentavano nell’aria). Parallelamente alcune innovazioni stavano cambiando la quotidianità. Prima di tutto le percentuali di analfabetismo stavano diminuendo e la stampa era più accessibile. La riduzione della tassa sulla stampa dei quotidiani, la velocizzazione della pubblicazione, l’aumento della scolarizzazione unita alla diminuzione degli orari di lavoro e all’aumento dei salari favorirono la nascita di questo nuovo mercato fruibile a un pubblico non particolarmente esigente. Una letteratura di facile accesso anche per una platea non particolarmente colta.
In sintesi, a queste profonde mutazioni sociali si deve la nascita del Penny Blood detto anche Penny Dreadful, Penny Horrible, Penny Awful, Penny Number.
La sua caratteristica principale era il basso costo, unito anche alla esagerazione nei toni narrativi, che faceva il paio con una bassa qualità letteraria. Le narrazioni a puntate (le uscite erano settimanali) erano rivolte al proletariato e alla borghesia e contribuirono alla diffusione del romanzo gotico. Ai brevi racconti horror si accompagnavano le illustrazioni che aumentavano i toni grossolani delle opere. Insomma questi brevi racconti riassumevano horror, sangue ed erotismo accompagnati ad illustrazioni che garantissero emozioni intense a basso costo.
Nonostante il basso valore culturale attribuitogli, il penny dreadful influenzò gli autori letterari succesivi.
Gli stessi J. M. Barrie e Robert Louis Stevenson citarono i penny dreadful tra le opere che influenzarono le proprie storie.
Famoso, tra i personaggi ripresi dalla letteratura e dal cinema e nato proprio dai penny dreadfuls c’è Sweeney Todd. Il diabolico barbiere di Fleet Street comparve per la prima volta nel penny dreadful The String of Pearls: A Romance, composto da 18 parti pubblicate settimanalmente tra il 1846 e il 1847.

Bene. Adesso passiamo a Il Mistero di Ash di Victoria M. Shyller. Il racconto è inserito nella paranormalstory Le indagini paranormali di Fedor Chestel.
Una saga? No, una serie di storie a puntate dai contenuti gothic/horror che contempla al suo interno elementi paranormali.
Abbiamo usato anche il termine fiction per definirla. Sì, perché la modalità di racconto è fulminea, descrizioni e momenti vengono presentati in rapidi fotogrammi che cercano di scolpire in chi legge una forte impronta emotiva.
La narrazione a puntate, alquanto azzardata per un pubblico abituato e che predilige letture autoconclusive, rappresenta la sfida principale di intrattenere ed emozionare al contempo i lettori. L’orrore viene raccontato attraverso le atmosfere e le emozioni dei personaggi, sfiorando il pulp e rifuggendo lo splatter.
Come in un moderno penny dreadful.

Per voi gratis su Amazon Profumo di Passato di Jane Rose Caruso

In questo periodo di clausura forzata un libro può essere la salvezza. Un amico con il quale trascorrere ore piacevoli. Distrarsi. Per questo anche noi di Segreti in giallo Edizioni abbiamo deciso di farvi un piccolo regalo.
Un e-book. Un breve racconto che vi aiuterà a trascorrere il tempo, trasportandovi in altri luoghi e lasciando per un po’ la noia e la preoccupazione fuori dalle mura di casa. Dove siamo costretti a rimanere in attesa che tutto passi.
E quindi dal 15 fino al 19 marzo completamente gratuito, su Amazon, troverete il nostro Profumo di Passato di Jane Rose Caruso.
Si tratta della storia di Mrs Bigshop, una donna forte e tenace, un’erborista che ama le erbe e con le quali riesce a curare i cuori. Chi ha letto le avventure di Miss Garnette Catharine Book, sa bene che lei è la nonna e qui in questo piccolo Prequel si torna indietro nel tempo.
Inoltre ci saranno anche un paio di pagine del nuovo romanzo in uscita a giugno e sempre con la stessa protagonista.

Sinossi

Miss Garnette Catharine Bigshop è una donna bella e intelligente. È una erborista speciale. Racchiude in sé il ‘dono’ di riuscire a liberare i cuori prima ancora del corpo.

Arriva a Beltory, in un giorno piovoso, con suo marito Stephen. Qui, insieme, costruiscono la loro vita fatta d’amore e spensieratezza. Ma tempi difficili stanno arrivando e qualcosa di più grande sta minacciando la sua vita.

Riuscirà Mrs Bigshop a superare tutto questo?

Vi garantiamo, come sempre, mistero. E stavolta. Anche un pizzico di avventura.

E allora. Restiamo in casa, a leggere. E non dimenticate. Andrà tutto bene.

La Foresteria delle tre sorelle, un imperdibile romanzo sulle streghe

Oggi è il gran giorno. Come avete visto, abbiamo svelato la cover e i contenuti di questa nostra seconda uscita.
Ma nell’articolo che vi apprestate a leggere, faremo molto di più. Vi sveleremo tutto quanto taciuto finora.
In primis la data di uscita.

La Foresteria delle tre sorelle di Andrea Biscaro uscirà su tutti gli store online giovedì 12 marzo.

Segnatelo in rosso sul vostro calendario e non perdetevi l’occasione di leggere questo romanzo. Un racconto che gioca abilmente tra atmosfere horror e sentieri thriller. Una vicenda che vi terrà incollati fino all’ultima pagina. Un’altalena di emozioni in un crescendo narrativo che mozza il fiato, dove l’incubo si fonderà alla realtà. L’utilizzo della prima persona agevola l’immedesimazione del lettore nella storia che, partendo da leggere sfumature, arriva a tingersi pienamente di nero. E rosso.

Aggiungiamo ancora qualcosina a quanto vi abbiamo anticipato le volte scorse.

Lo scrittore Antonio Brando arriva a Pitigliano per scrivere il suo nuovo libro. Alloggerà alla Foresteria delle tre sorelle, una locanda caratteristica del posto.
Sin dal suo arrivo percepisce un’atmosfera singolare. L’accoglienza stessa non è delle migliori. Ma sarà l’incontro con un personaggio che si presenta come il “barbiere del paese” a far affiorare i primi dubbi. Brando cederà comunque alla razionalità, a questa, e poi, a una forza inspiegabile che lo trattiene dall’andare via. Dal lasciare quel posto dove è sempre più chiaro agiscono forze oscure il cui risveglio è accompagnato da un tributo di dolore e morte.

Si parla di streghe. Creature terribili quanto affascinanti. E, a tal proposito, vi lasciamo con le parole dell’autore che, alla nostra domanda sul perché della scelta di scrivere un romanzo che parla di streghe, ha risposto così: <<Perché le streghe? Beh, perché le amo, innanzitutto. Amo le donne e i segreti meravigliosi che celano. Amo la femminilità connessa ad un’intelligenza radicata nella storia, nel passato, nel folklore. Le donne sono le depositarie del tempo perduto.
E poi, perché in Italia (ma anche nel mondo, devo dire) non c’è una vera letteratura dedicata alle streghe. I casi sono rari e sporadici
>>.

La Foresteria delle tre sorelle, mistero e orrore a Pitigliano

Di nuovo qui per parlarvi de La Foresteria delle tre sorelle di Andrea Biscaro.

Manca poco. Il conto alla rovescia è quasi agli sgoccioli. E noi vi proponiamo qualche altra piccola anticipazione. Anzi, vi avevamo promesso che stavolta avremmo esagerato. E così sia!

Della trama vi abbiamo raccontato qualcosina. Vi abbiamo detto che la vicenda si svolge nella Maremma e precisamente, aggiungiamo, nel piccolo borgo di Pitigliano.

È qui infatti che il nostro protagonista giungerà per scrivere il suo nuovo libro. Tutto organizzato. Lo attende una stanza prenotata presso la Foresteria delle tre sorelle, una locanda misteriosa.

Nessuno sembra conoscerla. O volerne semplicemente parlare.


Dal momento del suo arrivo si susseguono strani accadimenti.
Terribili incubi cominciano a turbare il sonno del nostro protagonista, incontri pericolosi tracciano una strada senza ritorno, mail con simboli arcani svelano lentamente una verità sconvolgente.


Cosa si cela dietro la ritrosia a raccontare di questo luogo e della sua storia?

La rivelazione giungerà lenta e devastante. Un cappio di dolore e morte stringerà sempre più il cerchio intorno al nostro protagonista gettandolo in un macabro inferno di orrore.

Perché forse, alcune storie non devono essere raccontate […]

La Foresteria delle tre sorelle, curiosità e anticipazioni

Vi avevamo promesso altri indizi sulla nostra prossima uscita. Ebbene eccoci qui, pronti a darvi qualche altra anticipazione che soddisferà, senz’altro, la vostra curiosità.

Dell’autore, Andrea Biscaro, vi abbiamo già raccontato qualcosina… Il titolo del romanzo lo abbiamo detto è La Foresteria delle tre sorelle e…
Chi sono queste tre sorelle?!
Qui è racchiuso il nucleo centrale intorno al quale si sviluppa la vicenda.
Una vicenda accattivante. Un racconto incalzante. Una trama coinvolgente. Ma per questo dovrete attendere ancora un pochino.
Comunque, qualcosa possiamo svelarla. Anche stavolta. Anzi, più di qualcosa.

Una telefonata. È l’inizio. Destinazione Maremma.

Un libro da scrivere. E per uno tra gli autori più acclamati di thriller e horror, in crisi da sette anni, si presenta una buona occasione per tornare sulla scena editoriale.

Quel che lo scrittore immagina e quel che accadrà sono due cose diametralmente opposte.

Tra le mura della Foresteria si verificano fatti inspiegabili e il protagonista verrà risucchiato in un vortice di orrore e sangue, seduzione e morte.

Il romanzo si sviluppa in un crescendo sempre più coinvolgente e il ritmo sale fino all’epilogo mozzafiato.

Che ve ne pare??

Ancora troppo poco?
Va bene, la prossima volta esagereremo!

Nuova uscita in arrivo, tre piccoli indizi

La curiosità uccide il gatto. Ma la soddisfazione lo riporta in vita.
Oggi vi diamo qualche anticipazione sulla nostra prossima uscita.
Quindi, state allerta!! Sarà l’anteprima di una primavera horrorche proseguirà con tante altre sfumature. Ma per ora, restiamo nel nero dell’orrore o se preferite, nel rosso del sangue.
Sì. Primo indizio. Il prossimo romanzo proseguirà lungo il solco iniziale. Ma attenzione, si tratterà di un thriller/horror.
Per la precisione.

Chi è l’autore? Qual è il titolo del romanzo? Quando uscirà?

Con calma, una domanda alla volta. E per stuzzicare il vostro istinto di investigatori vi daremo alcuni piccoli ma significativi indizi.

  • Partiamo dallo svelarvi il nostro autore.

Lui è Andrea Biscaro. Vive da anni all’Isola del Giglio. Artista poliedrico, ha all’attivo molte pubblicazioni tra thriller, romanzi storici, gialli, libri per ragazzi. Tra i suoi ultimi titoli, ricordiamo “Il segreto di Chiaravalle” (Meridiano Zero) e “Dittico del sangue” (Eretica Edizioni).

  • E il titolo del romanzo? Va bene, vi diremo anche quello.

Il romanzo che uscirà per la nostra collana si intitola… La Foresteria delle tre sorelle.

  • E quando uscirà?

  • Beh, questo non possiamo ancora dirvelo. Ma vi promettiamo tante altre piccole anticipazioni.

    Alla prossima!!!

    [Book Trailer] Il Mistero di Ash. Primo Capitolo.

    Non c’è scampo…

    Tredici bambine uccise. E Ash, piccolo villaggio sperduto nella regione del Kenter, si trasforma nel più maledetto dei gironi infernali.

    Una realtà, oscura e terribile, attende Fedor Chestel e Delvin Fraser. I due investigatori vengono risucchiati nell’orrore di un folle gioco mortale. Sette giorni per scoprire la verità. Mentre il Male avanza. E non ha mai un unico volto.

    Sveliamo il primo libro. Il mistero di Ash. Le Indagini paranormali di Fedor Chestel di Victoria M. Shyller

    Siamo orgogliosi e felici di svelarvi la copertina del nostro primo libro in uscita il 29 Febbraio, quindi ancora qualche giorno e potrete leggere il primo racconto di questa paranormal-fiction. Abbiamo voluto aprire con qualcosa di particolare che si differenzi, come sempre nel nostro stile.

    L’autrice in sè, anch’ella enigmatica e solitaria, non svela troppo in rete e sui social. Rimane nell’ombra e sarà un vero mistero. Il racconto è accattivante e intrigante allo stesso tempo. Morti, sospetti e eresie si confonderanno nelle menti malate e un pò bigotte del Villaggio di Ash, dove i nostri investigatori dovranno scoprire cosa sta succedendo. Andiamo però a indagare su qualcosa di particolare e a soffermarci su tasselli che non sono contemplati nel racconto.

    AMBIENTAZIONE

    Siamo ad Ash. Un villaggio sperduto in una misteriosa regione, la regione del Kenter. Il periodo storico non è meglio identificato. Siamo comunque in un passato lontano. E lo si percepisce dalle note, poche in verità, che l’autrice ci lascia, su abitudini e vestiario.

    È proprio in questo luogo, apparentemente racchiuso in un pacifico isolamento, che si scatena il Male. E due giovani investigatori vengono chiamati a risolvere il macabro mistero nascosto dietro una serie di morti.

    PERSONAGGI PRINCIPALI

    I personaggi principali sono Fedor Chestel e Delvin Fraser. Intorno a loro, in questo primo episodio, di quella che è concepita come una vera e propria fiction letteraria a puntate, ruotano una serie di personaggi secondari, se così vogliamo dire.

    Fedor e Delvin sono il bianco e il nero che convive in ognuno di noi. Diversi e complementari. Il contrasto è evidente sin dalla descrizione fisica dei due: Fedor si distingue per una singolare capigliatura bianca; Delvin sfoggia invece capelli neri corvini. Il primo è razionale e empatico; il secondo impulsivo e diffidente.

    Eppure sono entrambi indispensabili l’uno all’altro.

    Da qui in poi, il loro destino cambierà. Perché Ash sarà solo l’inizio.