The Promise: il prologo che mi stava aspettando

Diciamoci la verità: certe volte siamo davvero convinti che le cose debbano andare in un determinato modo piuttosto che in altro, come se il destino ci avesse riservato delle tracce che il più delle volte ci ostiniamo a non voler vedere. Quando alcune storie tornano e ritornano, ostinate, quando troviamo il modo e la via per far rinascere alcuni romanzi, allora è il caso di dire che questa storia s’ha da fare!

Agortos e la sua stirpe, che conoscerete avventurandovi nel mondo fantastico dell’Egucron, non sono nuovi nel panorama editoriale. Hanno provato a venire alla luce più di una volta ma senza esiti troppo positivi. Ma forse anche i personaggi di carta hanno il bisogno di sentirsi a casa, in un certo senso. Penso che questa casa, finalmente, l’abbiano trovata.

The Promise

In questo breve prequel, che chissà da quanto tempo giaceva nella mia testa in attesa di essere concepito, conoscerete per la prima volta Agortos, questa figura fantastica che mi ha accompagnato per anni. Egli è un ricercatore, un mistico, che si muove in una terra immaginifica, in un mondo inventato, sullo sfondo di uno pseudo medioevo. Ricerca piante, pietre, ben consapevole che in esse ci siano dei poteri magici, misteriosi, in grado di aiutare l’uomo.

Ma se da una parte troviamo una natura generosa capace di proteggere l’essere umano, dall’altra ritroviamo l’essere umano con le sue debolezze e stoltezze che non sembra capire quanto la Terra sia legata al nostro destino e sia in grado di darci forza e sostentamento.

Mi piace definire la saga di Agortos (già il prequel “The Promise” apre le porte a un mondo) come una sorta di fantasy ecologico dato il suo messaggio: la Terra è viva e noi dobbiamo rispettarla perché soltanto così manterremo intatto l’equilibrio del mondo.

Rispetto per ciò che ci circonda. Un concetto che molto spesso l’uomo tende a dimenticare a causa della vanagloria personale.

Agortos qui ce lo vuole ricordare. In poche pagine, The Promise getta le basi per le storie future. Storie di segreti, di avventure, di viaggi, di amori, di misteri e magie.

Storie che continuano ad accompagnarmi come fedeli compagne.

Mi auguro dunque che vorrete affiancarmi in questo viaggio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...